fbpx
instagram guida gratuita
Uncategorized

Instagram: guida gratuita a un uso consapevole

Partiamo con una nuova guida gratuita, dopo quella che abbiamo dedicato alla gestione di un blog di settore: Instagram e un uso consapevole.
Perché abbiamo scelto Instagram? Perché per gli aspiranti wedding planner è il social per eccellenza. Abbiamo bisogno di esso per creare la nostra immagine e interagire con i nostri futuri clienti.
Instagram è divenuto, a tutti gli effetti, il social più efficace per trasmettere idee, opinioni, per creare interazioni, community e farsi notare.
Non potevamo, quindi, ignorarne l’importanza. Una piccola guida per compiere i primi passi ed evitare grossolani errori ci è sembrato il modo migliore per farvi comprendere quanto sia importante, per noi, darvi solo il meglio.

Un po’ di storia.

Instagram nasce qualche anno fa – cielo, sono già dieci anni! – e nasce per dare voce agli appassionati di fotografia. Nasce come è nato Facebook: creare interazione, mettere in contatto, unire.
Che poi sia diventato strumento di marketing, bé, quella è un’altra storia, ed è del tutto simile a ciò che accadde anche a Facebook.
In questi anni il social delle foto si è notevolmente trasformato. E gli aggiornamenti sono continui, visto e considerato che Instagram è utilizzato da più di un milione di utenti (il dato è aggiornato al 2018!). Immaginate quanti potenziali clienti possono esserci tra quel milione di utenti. Pazzesco, vero?

vecchio logo di instagram
Una vecchia immagin di Instagram.

Da dove partire

Ma da dove si parte, quando si decide di aprire una pagina Instagram?
Come sempre dal profilo!
Ricordate che non state utilizzando questo social per organizzare aperitivi con le amiche: lo usate per promuovere ciò che fare o che vorrete fare.
Instagram esige IMMAGINI. Difficile per molti di noi mostrarsi e raccontarsi, ma il social delle foto non accetta timidezze o scuse: bisogna mostrarsi.
Create quindi un profilo che vi identifichi. Potete certamente usare il vostro logo, ma dovrete poi mostrarvi attraverso i feed o le stories, perché l’errore più comune che si possa fare – e lo facciamo anche noi, non lo neghiamo! – è quello di non mostrare il proprio volto.
Instagram ha fame di voi: il vostro personal branding diventerà forte solo nel momento in cui riuscirete a mostrarvi, liberi, convinti, per quello che siete e fate, senza timori.
Oltre a questo, dovrete anche lavorare con molta attenzione sulla vostra Bio, ma di questo parleremo la prossima volta.

Pronti a farvi vedere?

Seguiteci, perché la rubrica dedicata a Instagram ci terrà compagnia per diverso tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *