fbpx
gestione di un blog
Uncategorized

Wedding writer e la gestione di un blog di settore – ultima parte

Si conclude qui la rubrica del dedicata alla gestione di un blog del nostro settore. Abbiamo iniziato spiegandovi che è importante chiedersi PERCHE’ vogliamo aprire e gestire un blog in questo settore.
Vi abbiamo raccontato come analizzare la concorrenza, il mercato e il vostro target.
Vi abbiamo consigliato le piattaforme migliori sulle quali lavorare, dato delle dritte per sfruttare al meglio risorse gratuite come Pixabay o Pexels, e vi abbiamo dato qualche cenno per scrivere un articolo che rispetti in buona parte il SEO, perché un blog che non viene letto è un blog inutile.

In questa ultima parte rivedremo i punti essenziali per iniziare, vi daremo qualche spunto per gestire al meglio il lavoro e vi spiegheremo come la gestione di un blog di settore, effettuata in modo corretto, possa portare valore aggiunto al vostro lavoro di wedding planner.

Gestione di un blog di settore: punti chiave per partire!

Sia che siate wedding planner, sia che vogliate diventarlo, sia che vogliate esclusivamente scrivere di matrimoni, dovrete aver ben presente una cosa sola: i vostri obiettivi. Dove volete arrivare? Cosa volete comunicare? Perché lo volete fare? Gli obiettivi devono essere S.M.A.R.T, ossia specifici, misurabili, realizzabili, rilevanti e scadenzati. Perché? Perché un obiettivo senza una di queste caratteristiche non funziona, non vi porterà da nessuna parte.
Quindi prima di lanciarvi nella gestione di un blog di settore, prendetevi del tempo e analizzate i vostri obiettivi. Del resto, senza una meta rischiate di navigare in lungo e in largo a vuoto, senza ottenere niente.

Il secondo punto chiave è capire a chi volete rivolgervi. Chi è il vostro cliente tipo? Perché proprio quello? E che caratteristiche ha? Per gestire un blog che parli di matrimoni non basta saper distinguere una dalia da una rosa, o un matrimonio civile da una cerimonia simbolica. Bisogna capire a chi vogliamo rivolgere il nostro sapere. Per farlo, dovrete aver ben chiaro gli obiettivi – come si diceva poco prima – ed essere perfettamente consci delle vostre abilità. Non parlate di ciò che non conoscete, perché prima o poi il trucco si svela.

Il terzo punto chiave per avviare una buona gestione di un blog di settore è analizzare la concorrenza. Attenzione, non parliamo di tutte le blogger che trattano in generale di matrimoni. Quella è la prima macro-area. Dovreste concentrarvi su qualcuno che lavora sugli stessi argomenti, perché, chiaramente, dovrete essere in grado di sbaragliare la concorrenza con idee diverse, nuove, che rispondano a domande magari già fatte, ma in chiave innovativa.

gestione blog obiettivi
Obiettivi S.M.A.R.T! Ricordatelo sempre!

Gestione di un blog di settore: prepararsi per tempo!

Scrivere articoli che contengano immagini libere, link in entrata e in uscita, parole chiave corrette, non troppe ripetizioni, frasi con un massimo di 25 parole e che siano correttamente suddivisi per paragrafi non è cosa da poco.
Richiede tantissimo tempo, soprattutto se siete alle prime armi, se non avete mai scritto nulla in vita vostra (i temi a scuola non valgono) e non avete mai avuto a che fare con un blog tutto vostro, che deve crescere per darvi notorietà.
Come dimezzare questo tempo?
Creando un buon piano editoriale, stabilendo a priori gli argomenti, non postando 200 articoli in un mese, ma un massimo di 2/3 e raccogliendo ogni elemento utile ai post in una cartella dedicata sul computer.
Possono sembrare consigli banali, ma sappiamo come va a finire, perché lo abbiamo provato sulla nostra pelle: è mezzanotte e ancora non sappiamo che dire, dove raccogliere le immagini, e siamo stanchi morti.

Quindi è essenziale procedere con ordine e programmare con precisione:
– stabilire gli argomenti e quando postarli;
– raccogliere tutto il materiale che può servire;
– scrivere gli articoli con calma, in momenti tranquilli e programmare la loro uscita quando stabilito.

gestione blog
Raccogliere tutto il materiale per ottimizzare il lavoro!

Gestione di un blog di settore: il valore aggiunto per ogni wedding planner

Sì, un blog è un valore aggiunto. Un sito ricco di contenuti utili, accompagnato a un blog che risolva i quesiti, è ciò che vi occorre per farvi notare. Per arrivare al cuore della gente, per fare in modo che si sappia di voi.
Anticipate le domande del vostro target: scrivete articoli che siano risposte, soluzioni, idee.
Un blog gestito bene, che cresce nel tempo, regala alla vostra professione tanto prestigio e infinite possibilità di essere trovati: ciò che scrivete RESTA in rete, non sparisce come una storia di Instagram, non va a fondo come un post su Facebook. Se avrete inserito le giuste keywords, rispondendo quindi alle possibili domande dei vostri clienti, i vostri articoli saranno letti anche anni dopo che li avrete scritti!
Ecco perché la gestione di un blog di settore è fondamentale in questo lavoro.

Se volete saperne di più, acquistate il corso dedicato: è un corso base con slide esplicative, nel quale troverete tante informazioni in più e qualche capitolo dedicato alla ricerca di clienti e fornitori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *