fbpx
gestione di un blog di settore
Blog e risorse

Wedding writer, la gestione di un blog di settore – parte seconda

Nella prima parte di questa rubrica, dedicata alla gestione di un blog di settore, vi abbiamo parlato di una leva importantissima per riuscire a diventare wedding writer di successo: la passione.
Se vi manca quella, vi manca tutto.
Ma appurato che l’abbiate, che fare i/le wedding planner e di conseguenza gestire un blog vi piace davvero tanto, dovete passare all’operatività vera e propria.
E da dove si comincia?

Gestione di un blog di settore: le basi

Bè, si comincia scegliendo la piattaforma più adatta a far crescere il nostro blog. Perché scegliere la piattaforma è importante? Perché se scegliete dei siti scadenti, non bene indicizzati, siti che in poche parole a Mr Google non piacciono, farete molta più fatica a farvi notare.
L’ideale sarebbe farsi seguire da una web agency, in grado di mettere in piedi il vostro blog/sito in maniera perfetta e completa. Ma non tutti possono permetterselo. E su questo punto noi ci battiamo sempre: avere meno capitale da investire, quando si vuole iniziare questo mestiere, NON SIGNIFICA NON ESSERE PROFESSIONALI. Significa che molto probabilmente voi che non potete investire 10/15000 euro in un sito sarete molto più portati a impegnarvi al massimo per farlo funzionare.
Quindi, quale piattaforma scegliere per la gestione di un blog di settore? WordPress! E’ gratuito (non sottovalutiamo il potere di questa parola!), è piuttosto semplice metterci mano (e ci sono corsi on line che costano poco, in grado di darci le basi per iniziare), è quello più responsive, funziona divinamente sia su pc che su mobile. La gestione di un blog di settore quindi passa dalla scelta della giusta piattaforma.

wordpress blog
Il miglior sito per cominciare!

Acquistare o no un dominio?

Con WordPress potrete avere un dominio gratis, legato però alla sorgente wordpress. In poche parole avrete un dominio di terzo livello.
Per iniziare, può anche andare bene. Vi farete le ossa man mano e quando sarete pronti potrete acquistare un dominio tutto vostro.
Ma è anche vero che le offerte si sprecano, in questo settore. Ci sono svariati hosting che offrono un pacchetto completo, con meno di 40 euro all’anno potrete avere spazio a sufficienza per il vostro blog, almeno cinque caselle email e il dominio con il nome della vostra attività (ovviamente prima di aprire un blog, avrete creato con pazienza e sapienza il vostro brand, analizzato il vostro target e capito quali sono i vostri reali obiettivi. Vero?).
La scelta è personale, ma chi ben comincia è a metà dell’opera.
Quello che possiamo consigliare è di navigare in rete alla ricerca di un buon paio di hosting e acquistare un dominio con il vostro nome. Dopo di che, lavorate su WordPress per imparare a conoscerlo e gestirlo, studiate i temi gratuiti che offre, se potete valutate anche temi a pagamento, perché hanno un codice migliore. Anche in questo caso, NON ABBIATE FRETTA.
La gestione di un blog di settore richiede pazienza, richiede mesi di ricerca per poter partire con il piede giusto.

Se poi volete una rapida infarinatura, potete sempre acquistare il nostro mini corso, lo trovate qui.

Altrimenti, proseguite con la lettura della nostra rubrica, perché di settimana in settimana vi sveleremo come gestire al meglio il vostro blog e arrivare a ottenere buoni risultati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *