fbpx
Blog e risorse

Social media per wedding & event planner

Se volete intraprendere queste professioni, dovrete per forza di cose avere a che fare con i social media.
Impensabile per noi wedding & event planner fare a meno di uno strumento tanto potente.
Nel nostro corso on line ne parliamo in maniera chiaramente più approfondita, qui vi diremo perché è importante farne un buon uso e come usarli.

Social media, infinite possibilità

Partiamo dall’inizio, con un brevissimo cenno storico. I social media prendono vita più o meno all’inizio del nuovo millennio. Nel 2004 Facebook si fa strada in tutto il mondo e ben presto diventa molto più di un semplice “diario” personale.
Le aziende iniziano ad annusare le possibilità di questo social media quando si rendono conto dell’incredibile crescita di utenti. Sfruttati inizialmente da piccoli imprenditori emergenti o per pubblicizzare proprie opere artigianali, i social media diventano strumento indispensabile per farsi conoscere e riconoscere. In maniera totalmente diversa dai blog – nati qualche anno prima – e dai classici siti (spopolavano quelli in Flash, l’animazione era tutto, per l’epoca). E’ chiaro anche ai grandi marchi che i social media cambieranno il volto della pubblicità e del marketing.

social media per wedding planner
Social e lavoro: mix perfetto per il successo!

Facebook e Instagram

Facebook diventa il primo social media utile per farsi conoscere. Stringere amicizie, condividere contenuti, idee, foto e testi fa girare la propria presenza sul web in maniera decisamente più rapida di un sito o di un blog, che necessitano di buoni contenuti e determinate operazioni di ottimizzazione. Ma il vero protagonista, dal 2010, è divenuto Instagram. Nato per gli appassionati di foto, il social media in questione ha aperto un mondo a TUTTI i tipi di attività, anche quelle che non richiederebbero, in teoria, l’uso di molte immagini.
Facebook diventa quindi un social più “anziano”, Instagram è il social dei giovani e tutt’ora appartiene a loro. Da diverso tempo è stato assorbito da Facebook che si è così garantito una fetta notevole di utenti, che passano dal social media nato nel 2004 ogni qual volta hanno bisogno di creare una campagna a pagamento, anche se questa poi finirà su Instagram.

I social media adatti alla nostra professione

Instagram dev’essere il primo nostro trampolino di lancio. Vendiamo idee. Idee che si devono concretizzare con foto che sappiano emozionare. Una wedding planner senza Instagram è come un cuoco senza mestolo.
Ma come utilizzarlo al meglio? E’ un social media potente, dove la capacità di postare contenuti giusti, al momento giusto fa guadagnare rapidamente follower. Il primo passo è sempre lo stesso: sapere chi siamo e a chi vogliamo rivolgerci. Fatto questo, è importante postare contenuti di qualità, quindi immagini che spingano l’utente a indagare su di noi. E con le immagini è importante creare una buona caption – descrizione – che non diventi però un macigno, perché su questo social media vincono le fotografie!
Successivamente è importante favorire l’engagement: scambiare opinioni, rispondere ai follower, seguire almeno 4/5 nuovi profili al giorno (inerenti alla professione) e far crescere la propria community.
Difficile? Sì, non lo nascondiamo. E’ un lavoro certosino, di pazienza. Come tutto ciò che riguarda il social media management (da non confondersi con il social media marketing) i risultati si vedono a lungo termine. Quando si ha fretta di farsi notare, occorre agire tramite campagne pubblicitarie.

postazione event planner
Postazione da event planner!

E Facebook?

Facebook rimane il social media per eccellenza e per quanto possa sembrare “superato”, nella professione ha un ruolo FONDAMENTALE. Permette agli utenti di una certa fascia di età di trovarci più facilmente e di attingere a informazioni che non possiamo inserire in Instagram.
Possiamo spiegare chi siamo, la nostra mission, dove lavoriamo, inserire una fascia di prezzo, inserire delle offerte, i servizi che forniamo ed è utilissimo per postare gli articoli che andremo a scrivere sul nostro blog (perché chiaramente non possiamo fare questo mestiere senza avere un blog!). Inoltre, è da Facebook che passeremo per creare le nostre migliori campagne, quindi non possiamo farne a meno. Questo social media rimane un caposaldo per tutti, perché dirotta l’utente in più direzioni e ci permette anche di creare dei gruppi. I gruppi non sono inutili, tutt’altro! Servono a trovare collaboratori, a cercare clienti – mai pensato di aprire un gruppo solo per future spose? Ce ne sono a bizzeffe, ma il bello è sapersi distinguere! – a mostrare ciò che sappiamo fare.
Come per Instagram, vanno creati contenuti di qualità, ma a differenza dell’altro social media, Facebook funziona meglio con i testi e le condivisioni di articoli, idee, risorse gratuite e così via.

facebook per wedding planner
Creare una buon profilo Facebook aiuta a farsi conoscere!

Accenni di social media marketing

Ebbene, lavorare sui contenuti gratuiti e quindi su risultati solo organici (non a pagamento) è importantissimo e fondamentale. Ma non è possibile crescere in tempi rapidi – tutto è relativo, ma qui per rapidi intendiamo 3/5 mesi – senza una piccola campagna pubblicitaria su Facebook.
Il social media marketing si occupa proprio di questo e lasciatevelo dire: dovremmo TUTTI fare un corso approfondito di marketing applicato ai social media prima di lanciarci in quest’avventura.
Costruire una strategia per farsi conoscere è il primo passo da fare dopo aver creato il nostro profilo e averlo “nutrito” per qualche tempo con buoni post.
Dovrete quindi fissare degli obiettivi, un budget di spesa oltre il quale non potrete andare per non finire in perdita, capire chi è il vostro cliente ideale (ma ricordate che ci sono più clienti ideali!) e lavorare sul messaggio che vorrete diffondere tramite i social media.
Complicato? Certo! Ma non impossibile.

Social media: passione innanzitutto!

Questo ve lo possiamo dire in conclusione: se non vi piacciono, sarà molto difficile prendere confidenza. Ma se è questo il lavoro che volete fare, non potrete farne a meno.
Del resto, non è poi così difficile appassionarsi a queste realtà. Sono immediate, comunicano con le emozioni, creano sinergie e legami. Il marketing dei social è un marketing MIRATO, MISURABILE e NON RICHIEDE GRANDI INVESTIMENTI!
Ecco perché vi dovete appassionare. Perché è la strada che può condurvi esattamente dove volete arrivare.

E se pensate che questo articolo possa essere in qualche modo utile a qualche conoscente, condividetelo! Fate subito tesoro dei consigli che avete appena letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *